Acetium in pastiglie

Smetti di fumare senza la
nicotina

  • Rimuove l’acetaldeide dalla saliva mentre si fuma.
  • Riduce gli effetti avversi del fumo se non riesci a smettere.
  • Contiene xilitolo, che migliora la salute orale. Un’igiene orale insufficiente aumenta la formazione locale di acetaldeide.

Le pastiglie di Acetium contengono L-cisteina, un amminoacido naturale. La L- cisteina si lega in modo efficace all’acetaldeide proveniente dalla saliva e forma un composto innocuo che può essere espulso dal corpo.

La L-cisteina rimuove oltre il 90% dell’acetaldeide dissolta nella saliva mentre si fuma. Il dosaggio raccomandato è di 1 o 2 pastiglie da assumere mentre si fuma.

*Le pastiglie di Acetium non riducono gli altri effetti avversi del fumo, né rimuovono agenti cancerogeni diversi dall’acetaldeide. Si raccomanda di smettere di fumare a causa di tutti gli altri effetti avversi.

Un’innovazione finlandese

Sviluppato e fabbricato in Finlandia, Acetium® in pastiglie non presenta gli effetti collaterali dei metodi convenzionali usati per smettere di fumare, quali ad esempio la dipendenza dalla nicotina o i possibili effetti avversi dei farmaci.

Come funziona Acetium®?

L’efficacia di Acetium® in pastiglie come rimedio antifumo è stata valutata in due sperimentazioni cliniche (1, 2). L’uso regolare della pastiglia durante la fumata aumenta la possibilità di smettere di fumare con un fattore di 1,5 rispetto a un placebo (2).

Le pastiglie di Acetium® contengono L-cisteina, un amminoacido naturale che si lega in modo efficace all’acetaldeide chimica dissolta nella saliva proveniente dal fumo della sigaretta. Acetium converte l’acetaldeide in un composto innocuo (3).

Le pastiglie di Acetium® non contengono ingredienti nocivi. Oltre alla L-cisteina, le pastiglie contengono una piccola quantità di xilitolo per ridurre la produzione dell’acetaldeide da parte dei batteri in bocca e per migliorare l’igiene orale.

Che cos’è l’acetaldeide?

La normale saliva non contiene acetaldeide (3). L’acetaldeide è un agente cancerogeno (4) e una delle sostanze nocive presenti nel fumo di tabacco. Acetium® in pastiglie rimuove fino al 90% dell’acetaldeide generata dal fumo nella saliva.

Un modo efficace per smettere di fumare senza la dipendenza dalla nicotina

L’ultima sperimentazione in doppio cieco eseguita (2) includeva 2000 fumatori e i suoi risultati hanno confermato quelli della sperimentazione precedente (1). L’efficacia di Acetium® in pastiglie come prodotto per smettere di fumare è stata chiaramente superiore a quella del placebo. I fumatori che usavano Acetium® avevano maggiori probabilità di smettere di fumare rispetto a quelli nel gruppo che usava placebo, con un fattore di 1,5.

Secondo i fumatori che hanno partecipato alla sperimentazione clinica, l’uso di Acetium® riduceva il piacere della fumata e cambiava il sapore delle sigarette, facilitando così il tentativo di smettere di fumare (2).

“I risultati della sperimentazione rappresentano un notevole progresso nello sviluppo dei metodi per smettere di fumare. L’ultima sperimentazione comparativa ripete fedelmente i risultati della sperimentazione precedente (1), confermando così che Acetium® in pastiglie è un aiuto molto più efficace per smettere di fumare rispetto al placebo”, ha affermato il Professor Kari Syrjänen, Direttore medico capo presso Biohit Oyj.

Bibliografia:

1. Syrjänen K et al. Elimination of cigarette smoke-derived acetaldehyde in saliva by slow-release L-cysteine lozenge is an effective new method to assist smoking cessation. A randomised, double-blind, placebo-controlled intervention. Anticancer Res. 2016;36:2297-2306.

2. Syrjänen K et al. Slow-release L-cysteine (Acetium) lozenge is an effective new method in smoking cessation. A randomized,
double-blind, placebo-controlled intervention. Anticancer Res 2017;37:3639-3648.

3. Salaspuro VJ et al. Eliminating carcinogenic acetaldehyde by cysteine from saliva during smoking. Cancer Epid Biomark Prev 2006;15:146-149.

4. Secretan B et al. WHO International Agency for Research on Cancer Monograph Working Group. A review of human carcinogens- Part E: tobacco, areca nut, alcohol, coal smoke, and salted fish. Lancet Oncol 10:1033-1034.