Acetium capsule

Le capsule di Acetium contengono L-cisteina, un amminoacido naturale. La L-cisteina si lega all’acetaldeide e la converte in un composto innocuo che viene eliminato naturalmente dall’organismo. L’acetaldeide è stata classificata dall’OMS come sostanza cancerogena.
Se si assumono regolarmente farmaci antiacidi o si soffre di ipocloridria o infezione da Helicobacter pylori, i batteri e i lieviti dalla bocca possono sopravvivere all’interno dello stomaco. Questi batteri e lieviti producono acetaldeide ogni volta che si assumono bevande alcoliche o alimenti contenenti alcol.
I prodotti Acetium con certificazione CE sono disponibili in farmacia e nel nostro negozio online.

L’acetaldeide e l’alcol

Le bevande alcoliche sono una fonte significativa di esposizione all’acetaldeide. L’acetaldeide è il principale metabolita contenuto nell’alcol (etanolo). In molte bevande alcoliche, è anche presente come sottoprodotto del processo di fermentazione.
I microbi del tratto gastrointestinale possono convertire l’alcol assunto in acetaldeide, che viene quindi rilasciata nella saliva, nell’acido gastrico e nell’intestino crasso. Una cattiva igiene orale aumenta la formazione locale di acetaldeide a partire dall’alcol.

L’acetaldeide è presente naturalmente in molti alimenti e bevande. È particolarmente comune negli alimenti prodotti mediante un processo di fermentazione, come le bevande alcoliche, l’aceto, i latticini, l’idromele e la birra fatta in casa.
Grazie al suo piacevole profumo di mela, l’acetaldeide viene utilizzata anche come aromatizzante in alcuni prodotti di pasticceria, succhi di frutta, bevande analcoliche, dolci, dessert e latticini.